Batteria moto scarica

batteria moto scarica

batteria moto scarica


Pronti, partenza e via… anzi no! Batteria moto scarica

La stagione per le due ruote è quasi finita, un buon 80% di centauri è pronto ad appendere il “casco al chiodo” per i prossimi 6 mesi, soltanto “pochi veri duri” rimarranno in sella, sfidando pioggia, freddo e neve.

batteria moto

La nostra fidata due ruote, viene riposta al caldo, per poi essere pronta a ruggire durante il “disgelo primaverile”, purtroppo l’inconveniente è “dietro l’angolo”. Spesso dopo l’inverno, si riprende la propria moto ferma da mesi, e, al momento della ripartenza, con delusione la nostra amata motocicletta non si vuole avviare, la batteria moto scarica ci ha lasciato a piedi. Non sempre si rileva efficace utilizzare un’altra batteria o un altro starter per ricaricarla, ormai la sua capacità di conservare l’energia è degradata.

Batteria moto scarica, cavi

La ricarica tramite i classici cavi può essere utile a far ripartire momentaneamente la motocicletta, ma i mesi di inattività possono aver compromesso le funzionalità della batteria, che potrà riscaricarsi nuovamente all’improvviso. La leggenda “metropolitana” favoleggia che è sufficiente accendere la moto ogni tanto durante l’inverno per risolvere il problema, ma in realtà, per evitare che le performance della batteria degradino, è necessario che la moto rimanga accesa almeno un paio di ore (cosa impossibile), avviare la moto, dopo lunghi periodi di fermo ed alle temperature invernali, richiede un utilizzo significativo dello starter, ed alla fine, se teniamo la moto accesa per poco tempo, il risultato sarà stato di scaricarla di più invece di caricarla.

desolfatore

desolfatore modello shark

Batteria moto scarica, come risolvere il problema

Per risolvere realmente i problemi di non utilizzo per lunghi periodi è necessario impiegare strumenti specifici che prendono il nome di “manutentori di carica”. A prima vista potrebbero sembrare dei semplici carica batteria, ma si lasciano collegati alla batteria durante tutto il periodo di fermo. I manutentori di carica analizzano di continuo lo stato delle batterie e, tramite apposite diagnosi, caricano la batteria in modo da evitarne il degrado.

Batteria moto scarica, come funzionano i manutentori di carica

I manutentori di carica (moderni) una volta collegati, controllano la batteria ed effettuano una prima carica completa. Dopo aver completato la ricarica, lo strumento controllo il livello di carica e provvede a ripristinarlo utilizzando la giusta tensione ed il corretto voltaggio.

https://www.primevideo.com/comefareinfo-21

Batteria moto scarica, manutentori di carica quanto consumano

Questi strumenti devono stare collegati alla batteria e alla corrente per lunghi periodi, per questo motivo sono molto efficienti dal punto di vista energetico e consumano davvero poco.